Aggredisce medico e ostetrica in ospedale: denunciato

Aggredisce medico e ostetrica in ospedale: denunciato

Ennesima aggressione in ospedale, l’uomo aveva preteso che la donna fosse immediatamente curata, prima di ogni altro degente


ostetrica

NAPOLI – Individuato l’uomo che aggredì, all’ospedale San Paolo di Fuorigrotta, il 15 settembre scorso, medico e ostetrica. Si tratta di un incensurato 33enne di Pianura, i carabinieri della stazione di Fuorigrotta lo hanno individuato e identificato grazie alle telecamere di sorveglianza dell’ospedale. Dalle immagini sono riusciti a risalire al numero di targa del suo veicolo, l’uomo è stato denunciato e dovrà rispondere di  violenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio.

I fatti, come riportato dalla pagina Facebook ‘Nessuno Tocchi Ippocrate, risalgono a domenica 15 settembre. L’uomo aveva accompagnato la moglie gravida al secondo piano del presidio dove si trova il dipartimento di ginecologia, ha colpito con violenza i due sanitari di turno dopo averli minacciati e insultati perché pretendeva che la donna fosse immediatamente curata, prima di ogni altro degente.
“Quando ho visto il medico aggredito in maniera brutale mi è venuto d’istinto raggiungerlo e cercare di bloccare l’aggressore ma l’uomo che stava prendendo a pugni il dottore ha colpito senza esitazioni anche me, sul corpo e al volto”, racconta, nel lungo post della pagina, l’ostetrica 41enne.

“Stavamo gestendo tre casi di pronto soccorso ostetrico e il travaglio di due donne che necessitavano di visite-spiega la sanitaria – l’aggressore insisteva sulla priorità delle condizioni della moglie che non erano da codice rosso ma per tranquillizzarlo gli siamo venuti incontro, assistendo la donna dopo pochissimi istanti”. Nonostante i tempi veloci, la furia dell’uomo si è scatenata prima contro il medico e poi contro l’ostetrica.

“Dopo che abbiamo sistemato la donna che aveva un problema emorragico all’interno della stanza per le ecografie, siamo stati minacciati e insultati – racconta il ginecologo 60enne – a quel punto ho rivolto la parola all’uomo chiedendogli se stava veramente parlando di noi e per tutta risposta è partito l’assalto fisico”.

Il medico è stato refertato con tre giorni di prognosi e l’ostetrica con sette giorni, ma oltre le percosse la paura è stata tanta. “Dopo le botte, la coppia di coniugi è fuggita mentre noi abbiamo allertato la sorveglianza del presidio – continua l’ostetrica – ho avuto paura come non mi era mai successo nella mia vita”.
In ospedale sono giunti i carabinieri che si sono potuti avvalere delle immagini della videosorveglianza per risalire all’identità dell’uomo che è stato fermato solo dall’intervento della suocera che lo ha tirato con forza per le braccia mentre colpiva i sanitari. 

TORNA ALLA HOME PAGE PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE E SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK