Aggressione al pronto soccorso: schiaffi e minacce di morte per il Primario

Aggressione al pronto soccorso: schiaffi e minacce di morte per il Primario

L’uomo si è dato poi alla fuga. In corso le indagini per chiarire i motivi della violenza


NAPOLI – Aggressione al pronto soccorso: schiaffi e minacce di morte per il Primario.

L’ennesimo atto di violenza in pronto soccorso ha avuto luogo questa mattina presso l’ospedale Loreto Mare di Napoli. Mentre era in servizio, il primario del pronto soccorso, Alfredo Pietroluongo, è stato aggredito da un uomo presente nella sala d’attesa.

L’aggressore, di circa 30 anni, avrebbe iniziato ad inveire contro il medico per poi avvicinarsi e colpirlo con degli schiaffi. Successivamente durante la fuga, probabilmente perchè spaventato dall’arrivo delle guardie giurate, ha minacciato Pietroluongo di  aspettarlo all’uscita, a fine turno, per accoltellarlo.

Subito è giunta la polizia avvertita dell’accaduto che ora è alla ricerca dell’uomo che ha commesso violenza ai danni del medico. Inoltre, sono in corso le indagini per cercare di capire i motivi che hanno spinto l’uomo ad aggredire il camice bianco.

Sulla vicenda si è esposto anche il consigliere dei Verdi, Francesco Emilio Borelli: “Superato ogni limite, oramai la situazione è fuori controllo. “Cos’altro deve succedere per istituire le postazioni di polizia negli ospedali? – ha aggiunto il consigliere – Abbiamo presentato una mozione in consiglio affinché la Regione ne chieda l’istituzione”

FOTO DI REPERTORIO

TORNA ALLA HOME E VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK