Blitz dei NAS nel napoletano: sequestrati alimenti e bottiglie di vino non a norma

Blitz dei NAS nel napoletano: sequestrati alimenti e bottiglie di vino non a norma

I prodotti sono stati sequestrati per mancanza di tracciabilità


NAPOLETANO – Si riportano di seguito gli esiti dei principali controlli effettuati dai Carabinieri del NAS di Napoli, con l’appoggio dei rispettivi reparti del Comando Provinciale di Napoli:

in Cimitile, in via Manzoni, i militari del NAS di Napoli hanno eseguito un’ispezione igienico-sanitaria presso un bar / pasticceria, a conclusione della quale hanno proceduto al sequestro amministrativo di kg. 60 circa di alimenti vari (ghiaccio alimentare, carnei, dolci e semipreparati per dolci) privi di qualsivoglia informazione utile a garantirne la rintracciabilità alimentare. Nel medesimo contesto, in ragione delle carenze riscontrate sotto il profilo documentale, igienico-sanitario e strutturale, e’ stata disposta la chiusura amministrativa di un locale di circa 100 (cento) mq adibito abusivamente a deposito per alimenti.

In Napoli, alla via De Roberto, all’interno di un centro commerciale ivi corrente, presso un deposito/grossista alimentare, i militari del NAS di Napoli, congiuntamente a personale della A.S.L. NA/1 Centro, hanno sequestrato nr. 27 confezioni contenenti panini con affettati, destinati ai distributori automatici, poichè le analisi di laboratorio, condotte su un precedente campionamento eseguito dal NAS, hanno restituito un risultato di “non conformità” per la presenza di muffe in percentuale eccedente i limiti stabiliti dalla legge.

In Monte di Procida alla via Cappella, i militari del NAS di Napoli hanno eseguito un’ispezione igienico-sanitaria presso un supermercato, a conclusione della quale hanno proceduto al sequestro amministrativo di kg. 42 circa di prodotti carnei (hamburger e salsicce) privi di qualsivoglia informazione utile a garantirne la rintracciabilità alimentare. Nel corso dell’ispezione veniva comminate prescrizioni per varie difformità; igienico sanitarie riscontrate.

In Napoli, in via Bernini, presso un’attività di ristorazione da asporto, i militari del NAS di Napoli hanno proceduto al sequestro amministrativo di kg. 20 di alimenti (mortadella, wurstel, contorni pronti a base di verdure) privi di qualsivoglia informazione utile a garantirne la rintracciabilità alimentare. Il valore degli alimenti sottoposti a sequestro amministrativo ammonta a circa 250 (duecentocinquanta) euro. Nel corso dell’ispezione sono state rilevate delle non conformità sanzionate con apposita prescrizioni.

In Sant’Antimo, via Di Martino, presso una macelleria, il personale del NAS di Napoli, a conclusione di una verifica igienico-sanitaria, eseguita nell’ambito della strategia nazionale di controlli nel settore vitivinicolo, ha proceduto al sequestro amministrativo di:
 nr. 34 bottiglie di vetro, da un litro ciascuna, contenenti vino rosso;
 nr. 5 bottiglie di vetro, da un litro ciascuna, contenenti vino bianco;
 nr. 200 kg. circa di prodotti carnei,
poichè il tutto è risultato privo di indicazioni utili alla rintracciabilità degli stessi. Nel medesimo contesto, gli operanti hanno proceduto a diffidare l’o.s.a. (operatore settore alimentare) al fine di eliminare le gravi carenze igienico/sanitarie/documentali riscontrate nel corso della verifica.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK