Dalla festa per i 18 anni al provino da calciatore, altro permesso per il killer del vigilante

Dalla festa per i 18 anni al provino da calciatore, altro permesso per il killer del vigilante

NAPOLI – Non solo la festa per il 18esimo compleanno, i permessi per l’assassino della guardia giurata Francesco Della Corte ammonterebbero già

@Raffaele Silvestri

provino

NAPOLI – Non solo la festa per il 18esimo compleanno, i permessi per l’assassino della guardia giurata Francesco Della Corte ammonterebbero già a cinque, ultimo dei quali per sostenere un provino per una squadra di calcio. Una notizia che ha nuovamente riacceso i fari sulla vicenda, dopo che allo stesso fu concesso di andare a festeggiare la maggiore età con tanto di foto sui social. Cosa che non mancò di destare numerose polemiche, vista l’enorme gravità del reato commesso e l’assenza di segnali di pentimento.

In quella occasione le guardie giurate di tutta Napoli decisero di protestare con manifestazioni, cartelli ed una fascia nera al braccio per tre giorni in segno di lutto. Francesco Della Corte fu aggredito barbaramente da tre giovanissimi a colpi di spranga alla testa nel marzo 2018 mentre era in servizio presso la stazione metro di Piscinola e morì dopo dodici giorni agonia, a 52 anni.

Nei prossimi giorni è in programma il processo di appello, in primo grado i tre rei confessi subirono tutti una condanna di 16 anni e mezzo di carcere.

LEGGI ANCHE:

Permesso premio ad uno degli assassini della guardia giurata, i colleghi: “non ci stiamo!”

Marano, grande partecipazione ai funerali di Francesco Della Corte

Choc nella stazione Piscinola, vigilantes colpito e lasciato in fin di vita

Marano, è morto Franco, il vigilantes aggredito fuori alla metro di Piscinola

 

TORNA ALLA HOME PAGE PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE E SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK