Forza il posto di blocco poi, raggiunto dai Carabinieri, li aggredisce: arrestato

Forza il posto di blocco poi, raggiunto dai Carabinieri, li aggredisce: arrestato

L’uomo era con dei complici che sono riusciti a fuggire. Presenti, nella sua auto, diversi arnesi atti allo scasso


CELLOLE – A Cellole, nel casertano, i carabinieri della Stazione di Baia Domizia hanno tratto in arresto GAZIDEDE Oltjan, 28 anni, albanese, in Italia senza fissa dimora. L’uomo dovrà rispondere del reato di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.

GAZIDEDE, nel corso della tarda serata di ieri 25 settembre 2019, alla guida di una Fiat “Punto” e con a bordo altri due soggetti non identificati, non si è fermato all’alt imposto dai militari dell’Arma durante un posto di controllo effettuato al Km 9 della SS domitiana. Ne è scaturito un inseguimento protrattosi per alcuni chilometri ed in particolare fino a quando il GAZIDEDE ed i due passeggeri  hanno abbandonato il veicolo proseguendo la fuga a piedi.

Raggiunto e bloccato il 28enne albanese durante le operazioni di arrestonel tentativo di divincolarsi, ha opposto una energica resistenza aggredendo i militari dell’Arma. Gli altri due fuggitivi sono riusciti a far perdere le loro tracce. All’interno della Fiat Punto, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato numerosi arnesi atti allo scasso quali piede di porco, giraviti e torce nonché guanti e cappellini vari.

L’arrestato, nella mattinata odierna verrà giudicato con rito direttissimo.

Resta aggiornato con le notizie de ilmeridianonews.it, seguici su FACEBOOK, clicca QUI