Licola, paura alle poste: rapinatori in fuga con 25mila euro, dipendenti chiusi nei bagni

Licola, paura alle poste: rapinatori in fuga con 25mila euro, dipendenti chiusi nei bagni

In corso le indagini per cercare di identificare i tre malviventi


LICOLA BORGO – Paura alle poste: rapinatori portano via 25mila euro. Dipendenti chiusi nei bagni.

L’episodio ha avuto luogo questa mattina intorno alle 8 presso l’ufficio postale di Piazza San Massimo, a Licola Borgo. Due rapinatori si sono introdotti all’interno della banca dopo che avevano atteso fuori l’arrivo della direttrice.

Il primo ad entrare ha preso la donna sotto il braccio e l’ha costretta ad entrare all’interno della Posta senza voltarsi indietro. Si è calato il passamontagna e ha estratto una pistola, a questo punto, avrebbe dato segno all’altro rapinatore di entrare.

Una volta dentro, entrambi i rapinatori hanno minacciato la responsabile con delle armi che è stata, quindi, costretta ad aprire la cassaforte. Nel frattempo, i due malviventi si tenevano aggiornati via telefono con un terzo complice che li aggiornava sull’arrivo degli altri dipendenti della Posta. Questi ultimi, sono stati chiusi nel bagno per tutti i 20 minuti in cui i ladri hanno messo in atto il furto.

I rapinatori hanno portato via in totale 25mila euro: 23.800 euro in banconote e 1.500 euro in monete. I tre complici si sono dati poi alla fuga. Subito, al termine della rapina, sono stati chiamati i carabinieri di Pozzuoli e quelli della stazione di Licola che hanno immediatamente iniziato le indagini per cercare di identificare i tre malviventi. Infatti, i militari, in queste ore, sono impegnati nel visualizzare tutte le immagini acquisite dalle telecamere di videosorveglianza della vicina mensa dei poveri. Inoltre, i presenti avrebbero già rilasciato testimonianze sull’accaduto. Si attendono aggiornamenti.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK