Condannati a 16 Marinelli e Bazzano, i killer di Manuel Bortuzzo

Condannati a 16 Marinelli e Bazzano, i killer di Manuel Bortuzzo

I due ragazzi stavano comprando delle sigarette a un distributore automatico quando furono raggiunti dai proiettili


Marinelli

ROMA – Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano dovranno scontare 16 anni di reclusione ciascuno. Questa è la condanna emessa dal giudice Daniela Caramico D’Auria per i killer di Manuel Bortuzzo.

Manuel Bortuzzo, promessa del nuoto, nella notte tra sabato 2 e domenica 3 febbraio; si trovava di passaggio con la fidanzata, e altri amici atleti, in piazza Eschillo, all’Axa, quartiere romano tra Roma e il mare di Ostia, quando Marinelli e Bazzano spararono tre colpi d’arma da fuoco da distanza ravvicinata verso i due ragazzi che stavano comprando delle sigarette a un distributore automatico. Bazzano, che era alla guida del motorino, secondo l’accusa rallentò per consentire a Marinelli di prendere la mira. I due volevano vendicarsi dopo essere stati picchiati da una bamda di pusher rivali in una rissa scoppiata al ‘O’Connell Irish pub’ poco distante. Il giovane, scambiato per forse per uno dei balordi che aveva partecipato alla rissa, venne affiancato da una moto dal quale sparano tre colpi, uno dei quali lo ha raggiunto. La fidanzata si salvò per caso.

La sentenza era attesa qualche giorno fa ma è stata rimandata. Marinelli e Bozzano sono stati condannati con l’accusa di duplice tentato omicidio aggravato dalla premeditazione, porto, detenzione e ricettazione della pistola calibro 38 e rissa questi i reati contestati ai due giovani. Cade invece l’aggravante dei futili motivi. Il giudice ha stabilito una provvisionale di 300 mila euro per Bortuzzo.

 

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK