Giugliano, Vincenzo Mauriello: “Il commercio in città è morto, l’amministrazione ha fallito”

Giugliano, Vincenzo Mauriello: “Il commercio in città è morto, l’amministrazione ha fallito”

Riceviamo e pubblichiamo la nota dell’ex assessore


vincenzo mauriello

GIUGLIANO – Commercio e viabilità, riceviamo e pubblichiamo la nota di Vincenzo Mauriello, già assessore alle politiche sociali per il comune di Giugliano:

Il commercio è completamente morto, negozi chiusi e deserti, i giuglianesi costretti a fuggire dalla città e a recarsi verso Aversa e comuni limitrofi tra le principali cause di questa fuga è la viabilità che continuamente va in tilt.

In quattro anni non è stato pianificato e operato nulla, i pochi tavoli chiesti dai commercianti non hanno portato a nulla solo parole al vento. Questo consiglio comunale non ha potuto deliberare su nessun punto, è stato continuamente fermato per ogni iniziativa che andava verso proposte concrete per lo sviluppo commerciale del centro e della fascia costiera. I commercianti che rappresentano una categoria di imprenditori locali, in questi anni hanno solo subito aumento di tasse e promesse non mantenute. I food abbandonati a se stessi, il coraggio di chi investe non sostenuto dall’Amministrazione Comunale, parcheggi inesistenti, vigili che non sono messi in condizione di lavorare.

Forse si è convinti che bastano due bancarelle all’anno per creare e far nascere il commercio a Giugliano? Oppure si è convinti che le bancarelle sono il commercio? Certo che si è dimostrato ancora una volta di non essere capaci di pianificare un bel nulla e di creare emergenze per poi risolverle spendendo il triplo dei soldi.

Il parco progetti? Certo che esiste ma sono progetti che vengono riproposti alla città vedi il porto del Lago Patria, bocciato all’epoca del Sindaco Taglialatela, la variante che porta in via Appia… di cosa parliamo? Di minestre riscaldate e surriscaldate che ora ci ripresenta.

La verità è che in 4 anni non c’è stato nulla di nuovo, politiche ambientali, del commercio, del lavoro e quelle urbane completamente assenti. Le periferie abbandonate a se stesse e centro deserto. Solo confusione e pettegolezzi.

NOTA STAMPA VINCENZO MAURIELLO

TORNA ALLA HOME PAGE PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE E SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK