Scossa di terremoto avvertita a Napoli e provincia: attimi di paura al risveglio

Scossa di terremoto avvertita a Napoli e provincia: attimi di paura al risveglio

“Il fatto che sia stata percepita per più secondi è direttamente collegata a una magnitudo più forte rispetto agli ultimi eventi tellurici”, spiega la direttrice dell’Ossevatorio Vesuviano


NAPOLI/POZZUOLI – Brutto risveglio per questa mattina per gli abitanti di alcune zone di Napoli e della provincia. Una scossa di terremoto è stata registrata dai sismografi dell’Osservatorio Vesuviano questa mattina poco dopo le ore 7:00 nella zona dei Campi Flegrei. Ad avvertirla tutta la zona flegrea ma anche interi quartieri di Napoli come Fuorigrotta e Bagnoli.

La scossa è stata registrata con magnitudo 2.2 della scala Ritcher con epicentro nella zona dei Pisciarelli a una profondità di circa 2 chilometri. Numerose le segnalazioni e la telefonate all’Osservatorio Vesuviano con il sito di rilevazione che è andato in tilt.

La scossa è stata avvertita in tutti i Campi Flegrei e nella zona ovest di Napoli, nei quartieri di Pianura, Fuorigrotta e Bagnoli. La gente ha dichiarato di averla avvertita per alcuni secondi. «È un evento sismico che rientra nella dinamica di allerta gialla della caldera dei Campi Flegrei – ha dichiarato Francesca Bianco, direttrice dell’Osservatorio Vesuviano – Il fatto che sia stata percepita per più secondi è direttamente collegata a una magnitudo più forte rispetto agli ultimi eventi tellurici che si sono verificati negli ultimi mesi. I Campi Flegrei sono tenuti costantemente sotto controllo dai nostri sistemi di monitoraggio, perciò, non c’è nulla di cui allarmarsi».

Resta aggiornato con le notizie de ilmeridianonews.it, seguici su FACEBOOK, clicca QUI