Far west a Giugliano: uomo ferito a colpi di pistola nei pressi di un noto bar

Far west a Giugliano: uomo ferito a colpi di pistola nei pressi di un noto bar

Un 50enne già noto alle forze dell’ordine è stato raggiunto da due persone arrivate a bordo di uno scooter


agguato a giugliano

GIUGLIANO – Momenti di autentico terrore sulla trafficata circumvallazione esterna, in pieno giorno, a Giugliano. Erano le 15 circa di giovedì quando nei pressi del bar “A La Belle Epoque” un uomo è stato ferito a colpi di pistola.

La vittima dell’agguato, Mattia Marrone, 50 anni di Mugnano – come riportato da un articolo del quotidiano Roma a firma di Domenico Vigliotti – è stato raggiunto in strada da due sicari a bordo di uno scooter che lo hanno gambizzato. L’uomo, che in quei momenti era da solo, è stato colpito con un solo proiettile alla gamba sinistra da uno dei due balordi che è sceso dal mezzo e ha sparato mirando in modo preciso agli arti inferiori.

Il 50enne, colpito dal proiettile alla gamba sinistra è violentemente caduto al suolo e, probabilmente a causa dell’impatto conseguente, ha riportato anche la frattura della gamba. Un rumore sordo, quello dello sparo, che, unitamente alle urla di dolore di Marrone, ha attirato l’attenzione di alcuni passanti che immediatamente hanno allertato i soccorsi.

Sul posto è subito giunta un’ambulanza del 118 che ha soccorso l’uomo e lo ha trasportato all’ospedale San Giuliano dove tutt’ora è ricoverato. Con i soccorsi sono arrivati anche i carabinieri della compagnia di Giugliano, diretta dal capitano Andrea Coratza, che hanno immediatamente effettuato i rilievi ed avviato le indagini. I militari dell’Arma hanno acquisito le immagini di videosorveglianza dei locali in zona per cercare di risalire agli autori dell’agguato.

Mattia Marrone è un soggetto già noto alle forze dell’ordine per reati di droga, non risulta però affiliato ad alcun clan camorristico. Ancora da chiarire il movente che ha portato i due uomini in scooter a sparare. Al momento, in attesa di ulteriori riscontri, i carabinieri non escludono alcuna ipotesi.