Choc a Mugnano: 18enne trovato morto nell’officina di famiglia

Choc a Mugnano: 18enne trovato morto nell’officina di famiglia

Il giovane frequentava il Liceo Segrè. Era stato protagonista di un cortometraggio sul bullismo


MUGNANO – Una vera e propria tragedia ha scosso la città di Mugnano e non solo nella tarda serata di ieri. Emidio Gargiulo, 18 anni, è stato trovato morto nell’officina di proprietà della sua famiglia. Alle 23 circa, fare la drammatica scoperta, sono stati alcuni familiari che lo stavano cercando.

Nella zona cosiddetta “abbasc ‘o zì pepp” sono giunti i carabinieri e i soccorsi a bordo di un’ambulanza che peró non hanno potuto fare altro che constatare la morte del giovane che frequentava il Liceo Segrè.

Sul posto della tragedia entrambi i genitori hanno avvertito un malore e sono stati soccorsi dai medici arrivati col 118.

Gli inquirenti hanno effettuato i rilievi per tutta la notte per stabilire le cause del decesso: l’ipotesi più accreditata è quella del suicidio. Il giovane si sarebbe tolto la vita in modo macabro.

Sotto choc tutta la comunità Mugnanese. Sui social tanti i messaggi degli ex compagni di scuola, ed anche di una sua insegnante, che lo ricordano con affetto. Anche il sindaco di Mugnano con un post su Facebook si è detto scosso e ha voluto fare le condoglianze a tutta la famiglia Gargiulo.

EMIDIO ATTORE IN UN CORTOMETRAGGIO

Il giovane, durante la sua carriera scolastica era stato protagonista di un cortometraggio sul delicato tema del bullismo. Insieme ad altri due compagni della 5C del Liceo Segrè aveva realizzato il corto pubblicato anche dall’OPB Osservatorio Permanente sul bullismo.

Ecco il cortometraggio

Durante l'evento dell'Osservatorio Permanente sul Bullismo "Bullo non sei solo!" del 29 marzo 2019, i ragazzi del nostro…

Geplaatst door OPB – Osservatorio Permanente sul Bullismo op Dinsdag 2 april 2019