Polfer in azione: beccati tassisti abusivi in stazione

Polfer in azione: beccati tassisti abusivi in stazione

Adescavano clienti tra gli utenti in attesa, sostituendosi in maniera indebita al servizio di linea


polfer

CAMPANIA 5113 persone identificate, 10 denunciati in stato di libertà per vari reati quali resistenza e minacce a incaricato di pubblico servizio, furto, possesso ai fini della vendita di materiale contraffatto, danneggiamento, vendita senza autorizzazioni di prodotti alimentari deperibili, non confezionati e in cattivo stato di conservazione. Inoltre sono state elevate 15 contravvenzioni,  di cui 6 al regolamento di Polizia Ferroviaria.

Sono questi gli esiti dell’attività di controllo effettuata nell’ultima settimana dal Compartimento di Polizia Ferroviaria per la Campania nelle 13  principali stazioni della  Campania. 329 sono state le pattuglie impiegate negli scali ferroviari mentre altre 87 hanno operato a bordo treno, scortando ben 179 convogli considerati a rischio.

Nel corso dei controlli è stato beccato un uomo che, proprio come un “furbetto del cartellino”, invece di presentarsi in servizio, ingaggiava un sostituto per farlo lavorare al suo posto.

Questo è quanto accertato dagli agenti del Compartimento di Polizia Ferroviaria per la Campania nel corso di un controllo amministrativo ai possessori di licenza di Noleggio con Conducente (NCC). I poliziotti che stavano operando nelle immediate pertinenze della stazione centrale di Napoli, sì sono imbattuti in un anziano 75enne che stava prelevando dei turisti stranieri appena scesi dal treno, per accompagnarli in albergo con un’autovettura NCC intestata ad un’altra persona. Dagli accertamenti è emerso che l’anziano, privo sia di autorizzazione che di requisiti per lo svolgimento del servizio, era stato reclutato dal titolare della licenza per sostituirlo mentre questi si dedicava ad altro.

Questi ultimi, visti gli atti, ne hanno disposto la sospensione della carta di circolazione per 2 mesi.

E ancora, nei giorni scorsi i poliziotti della Polfer hanno sanzionato un 51enne napoletano che svolgeva in maniera del tutto illegale l’attività di “tassista”.

L’uomo aveva messo a punto una tecnica ingegnosa: individuava le fermate degli autobus più affollate e, transitandovi con l’autovettura, adescava clienti tra gli utenti in attesa,  sostituendosi così in maniera indebita al servizio di linea. Condotti i “clienti” a destinazione, tornava in zona e ripeteva l’attività a ciclo continuo. L’altro giorno, però, il cinquantenne è stato fermato dagli agenti della Ferroviaria. I poliziotti hanno proceduto alla contestazione dell’illecito con il ritiro della carta di circolazione del veicolo. Tutti gli atti sono stati inviati alla Motorizzazione Civile di Napoli che dovrà disporre il periodo di sospensione della carta di circolazione.

Al titolar di una licenza NCC (Noleggio Con Conducente), invece, è stata notificata nei giorni scorsi l’ordinanza ella Motorizzazione Civile con la quale gli viene sospesa la carta di circolazione per un periodo di due mesi.

L’uomo era stato sanzionato recentemente sempre dal personale del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania in quanto, sorpreso a procacciare clienti in un’area destinata al servizio taxi, era stato sottoposto ad un controllo amministrativo che aveva rilevato degli inadempienti alle prescrizioni previste dalla licenza di noleggio con conducente.

In particolare il titolare di licenza era risultato non in regola con la compilazione dei fogli di servizio giornalieri che in alcuni casi erano addirittura omessi, contravvenendo così alla normativa vigente.

Nei giorni scorsi la Motorizzazione Civile di Napoli, con apposita ordinanza, ha disposto la sospensione della carta di circolazione per un periodo di due mesi.

 

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage