Qualiano, parroco arrestato per abusi sessuali su una bambina di 10 anni

Qualiano, parroco arrestato per abusi sessuali su una bambina di 10 anni

Dopo i vari  provvedimenti presi dalla Diocesi di Aversa è arrivata anche la decisione del gip


Don Michele

QUALIANO – Nuovi risvolti nelle indagini che vede coinvolto il sacerdote don Michele Mottola. Dopo i vari  provvedimenti presi dalla Diocesi di Aversa e il servizio delle Iene andato in diretta qualche giorno fa è arrivata anche la decisione del gip del tribunale di Napoli Nord.

Durante il servizio delle Iene sono stati ascoltati  genitori ed amici della bambina e mandando in onda anche degli audio che la piccola aveva registrato per incastrare quell’uomo con la tunica che aveva abusato sessualmente di lei. A pochi giorni dalla messa in onda del servizio è arrivato anche il provvedimento della magistratura. Il gip del tribunale di Napoli Nord ha infatti accolto la richiesta della Procura ed ha disposto la custodia cautelare in carcere dell’ex parroco di Trentola Ducenta per abusi ai danni di minore. Questa mattina al parroco è stata notificata l’ordinanza da parte degli agenti del commissariato di polizia di Aversa che hanno curato le indagini.

“Le attività investigative – si legge nella nota a firma del procuratore Francesco Greco – erano iniziate a seguito di comunicazione pervenuta dalla Diocesi di Aversa e svolte attraverso l’ausilio di testimonianze, messaggi e registrazioni audio, che hanno consentito di raccogliere un grave quadro indiziario, confermato dalla vittima in sede di incidente probatorio, nei confronti dell’indagato ritenuto responsabile di abusi nei confronti della minorenne che, all’epoca dei fatti, partecipava assiduamente alle attività della parrocchia”.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK