Rapine col trucco del finto tamponamento sulla domitiana tra Lago Patria e Pozzuoli: il racconto di 2 vittime

Rapine col trucco del finto tamponamento sulla domitiana tra Lago Patria e Pozzuoli: il racconto di 2 vittime

Attenzione ad una Peugeot grigia e ad un uomo di grossa corporatura: “vi obbliga ad accostare e vi intima di consegnare portafogli e cellulare”


POZZUOLI – Diverse le testimonianze di rapine sul tratto della Domitiana tra Pozzuoli e Lago Patria. Solo negli ultimi giorni, prima una donna, poi un uomo, sono stati rapinati in quei giorni da un automobilista a bordo di una Peugeot grigia. Le rapine avvenivano con il trucco del finto tamponamento. Una volta attirata l’attenzione della vittima, questa, scesa dalla sua automobile, viene poi rapinata di portafogli, cellulare o quello che il ladro riesce a prendere.

L’accaduto è stato raccontato sulla pagina Facebook “Sei di Pozzuoli se”: ” Ieri, intorno alle 20:30, mi hanno fatto una rapina sulla Ss7 quater, nel tratto Pozzuoli-Lago Patria… Il trucco è tamponarvi per farvi accostare.. State attenti che se non vi fermate vi taglia la strada e vi obbliga ad accostare. È un uomo sulla cinquantina di corporatura grassa..la macchina una Peugeot di colore grigio ..C’è bisogno di più controlli su quel tratto perché si tratta dell’ennesimo caso in meno di 2 mesi. E le vittime sono maggior mente le donne. Ora è toccate a me domani a qualcun’altro. Fate girare”.

Anche una ragazza, qualche giorno fa, ha subito una rapina analoga, sempre nelle vicinanze. “Sono stata affiancata da un’auto. Il conducente- ha spiegato la giovane alla nostra redazione- mi ha detto che lo avevo tamponato e mi ha fatto accostare. Poi mi ha minacciata e gli ho consegnato cellulare e portafogli. Non ricordo precisamente il modello dell’auto e mi sembrava che non fosse armato. Raccomando a tutti di stare attenti”.