Blitz nella movida napoletana: alcool ai minori, droga e 25 parcheggiatori abusivi fermati

Blitz nella movida napoletana: alcool ai minori, droga e 25 parcheggiatori abusivi fermati

Al centro dell’attenzione il fenomeno dell’abuso di alcool tra i minorenni e lo spaccio di stupefacenti


NAPOLI – Continuano i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli: al centro dell’attenzione il fenomeno dell’abuso di alcol tra i minorenni e lo spaccio di stupefacenti davanti ai locali della “movida” partenopea.

Numerose le attività commerciali ispezionate dai militari nel centro città, nel quartiere collinare del Vomero e in provincia.

148 i veicoli complessivamente controllati e 361 le persone identificate, molte delle quali con precedenti di polizia.

Due i locali sanzionati in Centro: uno in Piazzetta Monteoliveto, l’altro in Via Cesario Console. Secondo quanto accertato dai carabinieri della compagnia Centro, le due attività vendevano alcolici a giovanissimi di età compresa tra i 16 e i 17 anni, senza alcun controllo sull’identità dei clienti.

Sorte simile per 2 locali del Vomero – uno in Via Bernini e uno in Piazza Immacolata – beccati a smerciare “cicchetti” di superalcolici a minori tra i 14 e i 17 anni.  Salate le sanzioni applicate dai militari della locale compagnia.

In Piazza Vanvitelli sequestrati due coltellini a serramanico: erano nelle tasche di due giovani incensurati, sorpresi grazie ai metal-detector all’uscita della locale stazione metro.

Ed è proprio lungo le strade più frequentate il weekend che i carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno individuato e denunciato in stato di libertà ben 25 parcheggiatori abusivi, molti dei quali già gravati da altri precedenti di polizia.

Tutti radunati nelle aree della movida di Napoli e Pozzuoli, sono stati sorpresi mentre chiedevano importi variabili tra i 2 e i 5 euro agli svariati automobilisti in cerca di parcheggio.
28 gli ordini di allontanamento notificati e 41 le contravvenzioni amministrative applicate.

Controlli serrati anche per contrastare lo spaccio di stupefacenti davanti ai locali notturni. Ancora in Centro,  in Piazza Bellini – teatro di una recente aggressione – i carabinieri hanno arrestato un senegalese per detenzione di droga a fini di spaccio e resistenza a p.u.

L’uomo è stato sorpreso davanti ad uno dei bar della piazza mentre cedeva ad un ”cliente” una bustina di marijuana in cambio di denaro. Quando è stato avvicinato l’uomo ha tentato di fuggire colpendo i militari.  E’ stato inseguito, bloccato e poi perquisito: nelle sue tasche ancora 8 bustine di marijuana pronte per lo smercio.

Movida al setaccio anche in provincia. A Frattamaggiore i Carabinieri della Compagnia di Giugliano hanno denunciato due persone per detenzione di droga a fini di spaccio.

Si tratta di un 37enne di Crispano e di un 17enne del posto. Entrambi beccati con 3 stecchette di hashish nelle tasche, i due stazionavano davanti ad un noto locale locale notturno della cittadina. 3 gli acquirenti segnalati alla Prefettura

Denunciato a Castellammare di Stabia per lo stesso reato anche un 51enne incensurato, sorpreso dai militari della locale sezione radiomobile in possesso di 28,3 grammi di marijuana e 25 euro in contante, ritenuto provento illecito.