Choc nel napoletano: bimbo autistico minacciato e picchiato a scuola dall’insegnante

Choc nel napoletano: bimbo autistico minacciato e picchiato a scuola dall’insegnante

Il bambino aveva i lividi sul corpo


ERCOLANO – Bambino autistico maltrattato dall’insegnate. I genitori hanno presentato un esposto alla Procura di Torre Annunziata, per tutelare il proprio figlio, che frequenta la seconda elementare.

Pare che il bambino, con disturbi dallo spettro autistico, abbia subito delle violenze fisiche dall’insegnante. Il piccolo, nonostante il problema, risulta capace di comprendere quanto gli succede attorno, riesce anche ad avere interazioni con gli altri alunni. Tutto procede nel migliore dei modi fino alle vacanze natalizie, di ritorno a scuola l’insegnante di sostegno è cambiata. A quel punto il bambino comincia a manifestare a casa un malessere. Alcuni genitori di altri alunni, come riportato da il Mattino, riferiscono ai genitori del bambino dei maltrattamenti subiti d parte dell’insegnante.

“Nostro figlio è stato ripetutamente offeso, minacciato, picchiato e preso a calci dall’insegnante di matematica…”, scrive l’avvocato Zina Scotti nella sua querela di parte. E sono sempre i genitori del piccolo alunno a giurare di aver visto lividi sul corpo del bambino. Stando a queste testimonianze, gli altri bambini sarebbero stati allontanati ogni volta che portavano conforto al compagno in difficoltà. Agli atti anche il riferimento a uno schiaffo che la maestra di matematica avrebbe affibbiato al bambino. Un episodio che sarebbe avvenuto in presenza di un’altra docente, dinanzi a una quarantina di alunni. A finire nel mirino dei genitori, oltre all’insegnante violenta, anche la preside e due colleghi che, pur sapendo, non hanno denunciato il collega.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK