Blitz dei Nas a Frattamaggiore, Napoli e Sorrento: sequestrati oltre 90 kg di alimenti

Blitz dei Nas a Frattamaggiore, Napoli e Sorrento: sequestrati oltre 90 kg di alimenti

Erano privi di rintracciabilità alimentare. Le operazioni in bar, pasticcerie, ristoranti e pizzerie. Comminate anche diffide


FRATTAMAGGIORE/NAPOLI/SORRENTO – Blitz dei Nas in diverse zone di Napoli e della provincia. A Frattamaggiore, lungo il Corso Durante il NAS di Napoli ha eseguito una verifica igienico – sanitaria presso un esercizio bar, a conclusione della quale ha proceduto a: sequestro amministrativo di kg. 40 di alimenti in quanto privi di rintracciabilità alimentare;. comminare una “diffida” per non conformità riscontrate nel corso della verifica.

A Napoli, nell’ambito di una programmata attività con personale dell’ASL Centro, militari del NAS hanno condotto un’ispezione igienico sanitaria in un laboratorio di pasticceria, con annesso punto vendita, a conclusione della quale hanno proceduto al sequestro amministrativo di kg 30 circa di prodotti dolciari artigianali poichè la parte non ha saputo produrre alcuna indicazione/documentazione relativamente alla rintracciabilità alimentare.

A Sorrento presso un’attività di ristorazione ubicata nel centro storico, militari del NAS, a conclusione di una verifica igienico sanitaria, hanno proceduto al sequestro amministrativo di kg 20 di prodotti carnei, detenuti per la successiva commercializzazione, poiché sono risultate violate le norme in materia di tracciabilità/rintracciabilità alimentare. In Napoli, militari del NAS di Napoli hanno effettuato ispezioni igienico sanitarie in due punti vendita, ed annessi laboratori, di una nota catena di pizzerie, conclusione delle quali hanno adottato i provvedimenti di seguito indicati: nel primo, operante nel centro storico, al gestore è stata comminata una diffida a rimuovere delle “non conformità”, sotto gli aspetti igienico-sanitario e strutturale, rilevate nel corso dell’ispezione; nel secondo, esercitante in zona Vomero, al gestore è stato contestato di aver commercializzato alimenti preparati con ingredienti diversi da quelli indicati nel menu e pubblicizzati con apposita cartellonistica nell’esercizio.