Coronavirus, Bertolaso peggiora: ricoverato al San Raffaele

Coronavirus, Bertolaso peggiora: ricoverato al San Raffaele

La notizia arriva nel giorno in cui l’attuale capo della Protezione civile. Angelo Borrelli, ha rinunciato alla conferenza stampa quotidiana per un attacco febbrile


MILANO – Coronavirus, Guido Bertolaso è stato ricoverato al San Raffaele di Milano.  L’ex capo della Protezione civile, 70 anni compiuti il 20 marzo, era stato chiamato nei giorni scorsi mentre si trovava in Sud Africa dal presidente della Lombardia Attilio Fontana per fare il consulente del progetto del nuovo ospedale alla Fiera di Milano. Da ieri era a casa in auto isolamento dopo aver scoperto di essere contagiato. La notizia arriva nel giorno in cui l’attuale capo della Protezione civileAngelo Borrelli, ha rinunciato alla conferenza stampa quotidiana per un attacco febbrile.

Del ricovero si apprende da fonti della Regione. Proprio ieri Bertolaso aveva annunciato di avere la febbre e di essere risultato positivo al Coronavirus. Il tecnico aveva comunque rassicurato sulle sue condizioni e sulla possibilità di portare avanti l’incarico affidatogli da Fontana.

Sempre ieri era stato annunciato che non ci saranno ritardi nella consegna dell’ospedale in allestimento in due padiglioni della Fiera a Milano, nonostante la positività al Covid di Guido Bertolaso, consulente del presidente della Regione Attilio Fontana per il progetto.

«Oggi è il sesto giorno di cantiere e contiamo di rispettare gli impegni che ci siamo presi. Oltre 200 persone al giorno lavorano su tre turni, in 24 ore».

Lo ha detto il presidente della Fondazione Fiera Enrico Pazzali ai microfoni di SkyTg24. Il primo modulo sarà consegnato fra pochi giorni. Alla fine, «i posti letto – ha aggiunto – saranno circa 250, stiamo finalizzando il layout perché il progetto è dinamico, in particolare un padiglione ospiterà circa 145 letti di terapia intensiva. Poi saranno i medici e gli ospedali che gestiranno questa struttura a pianificare l’organizzazione di questo tipo di ospedale». Ma «lo Abbiamo disegnato – ha aggiunto – secondo le indicazioni della Direzione Generale della Sanità della Regione Lombardia, insieme a degli specialisti che fanno ospedali tutti i giorni. Avrà radiologia, tac, sale di formazione per i medici, tutto quello che un ospedale ha nel gestire questo tipo di emergenza».

FONTE: ILMESSAGGERO.IT