Andò a sbattere contro le barriere della zona rossa del napoletano: morto 49enne

Andò a sbattere contro le barriere della zona rossa del napoletano: morto 49enne

Le condizioni dell’uomo, un 49enne, si sarebbero aggravate subito dopo il ricovero in ospedale


SAVIANO – Finì una settimana fa con la sua auto, una Fiat Punto di colore rosso, contro le barriere poste per limitare la zona rossa da Coronavirus a Saviano, nel nolano. La misura fu adottata dopo il funerale del Sindaco Carmine Sommese, cui parteciparono in troppi, nell’inosservanza delle norme anti-contagio da Covid-19. Il 49enne di San Gennaro Vesuviano coinvolto in quel terribile sinistro non ce l’ha fatta, ed è deceduto nella notte all’ospedale Cardarelli dove era stato ricoverato. La vittima V. O. M. – queste le sue iniziali, come riportato da ilfattovesuviano.it – stava tornando dall’Ospedale del Mare dove aveva accompagnato la compagna di Saviano all’Ospedale del Mare per assistere l’anziana madre di lei. Poi quel tremendo impatto contro il new jersey forse non adeguatamente segnalato e comunque appena installato per circoscrivere la “zona rossa”.

Le condizioni dell’uomo, un 49enne, si sarebbero aggravate subito dopo il ricovero in ospedale, dove era arrivato in codice rosso ma ancora cosciente, così come dimostrano anche alcuni video girati sul posto e che qualcuno ha osato diffondere sui social. Tuttavia l’uomo aveva riportato fratture e lesioni agli organi interni, finendo in coma. Infine, il tragico epilogo dopo circa una settimana in condizioni critiche. Ora la salma è in attesa di autopsia così come confermato dal legale dei familiari della vittima, l’avvocato Saverio Salierno.