Campania, erogazione della cassa integrazione: come e dove fare la domanda

Campania, erogazione della cassa integrazione: come e dove fare la domanda

Al momento si registrano ritardi nei pagamenti per quanto riguarda le richieste già pervenute


CAMPANIA – Situazione tesa per l’erogazione della cassa integrazione in deroga ai lavoratori. Ci sono ritardi forti nei pagamenti degli importi della misura assistenziale, prevista per il lockdown per il coronavirus. Finora sono state erogate soltanto le casse integrazione ordinarie, per quella in regola ci vorrà ancora tempo. Ad affermarlo è il presidente dell’INPS, Pasquale Tridico. “Il termine per il pagamento – ha detto – non può essere il 30 aprile”. Il governo dovrebbe approvare a breve il Decreto Legge che prevede la proroga per le erogazioni al 31 luglio.

Il presidente dell’INPS ha parlato anche della misura reddito di emergenza per quelli che non sono beneficiari di altri sussidi: “potrebbero essere non meno di un milione di nuclei familiari gli aventi diritto, quindi una platea di circa 3 milioni di persone per una spesa che si aggira intorno ai 2 miliardi di euro”.

Per quanto riguarda la cassa integrazione, il governo ha confermato che, a partire da un mese dopo l’invio di ciascuna domanda, verranno erogati i pagamenti. L’assegno ordinario del Fis, il Fondo di Integrazione Salariale, spetta invece a 4,5 milioni di lavoratori.

Finora in Campania hanno ricevuto il pagamento della CIG meno di 1000 aventi diritto, circa 1/6 delle domande accolte. Sarebbero meno di 2000, al momento, coloro che hanno ricevuto

La situazione in Campania

In Campania sono stati pagati poco meno di 1.000 aventi diritto, quasi 1/6 degli autorizzati, con poco meno di 2.000 beneficiari della CIG.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL MODULO PER PRESENTARE LA DOMANDA