Campania, pensioni minime a 1000 euro: ecco quando ci sarà l’erogazione

Campania, pensioni minime a 1000 euro: ecco quando ci sarà l’erogazione

Si tratta del contributo integrativo all’assegno mensile sociale Inps, finanziato dalla Regione Campania per aiutare le fasce sociali più deboli ad affrontare l’emergenza coronavirus


CAMPANIA – Le pensioni minime a 1000 euro in Campania saranno pagate tra fine maggio e l’inizio di giugno. Si tratta del contributo integrativo all’assegno mensile sociale Inps, finanziato dalla Regione Campania per aiutare le fasce sociali più deboli ad affrontare l’emergenza coronavirus e rientra nel piano straordinario da 604 milioni messo in campo dal Governatore Vincenzo De Luca. Nello specifico, le integrazioni saranno sulle pensioni minime dei mesi di marzo e aprile 2020. I destinatari sono pensionati titolari di pensioni sociali. Chi tra questi ha una pensione inferiore a mille euro, riceverà il contributo per raggiungerli. È stato stimato che beneficeranno di questo contributo oltre 75mila pensionati in Campania. La Regione ha messo in campo 87.467.557 euro per questa misura.

La Regione Campania ha confermato che il pagamento del contributo arriverà tra fine maggio e inizio giugno e sarà relativo alle mensilità di marzo e aprile 2020. Il bonus sulla pensione minima è automatico. Non bisogna fare nessuna richiesta. Lo chiarisce la stessa Regione nelle sue linee guida di presentazione dei pacchetti di sostegno. “Nei mesi di maggio e di giugno prossimi, a tutti i pensionati la Regione Campania erogherà un contributo tale da garantire i 1.000 euro al mese”. Chi percepisce ad esempio 510 euro, per due mesi si vedrà compensare quella cifra con 490 in più. Poiché l’importo medio mensile erogato dall’Inps a questi soggetti è pari a 497 euro, la Regione Campania coprirà mediamente i restanti 503 euro. I nomi e le situazioni reddituali dei pensionati sociali sono già noti all’Inps.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK