Coronavirus, Conte allunga la quarantena fino al 3 maggio. Ma riaprono alcuni negozi

Coronavirus, Conte allunga la quarantena fino al 3 maggio. Ma riaprono alcuni negozi

ITALIA – Tutti a casa fino al 3 maggio. La notizia anticipata nelle ultime ore ha trovato conferma nelle parole del Presidente

@Armando Di Nardo

conte

ITALIA – Tutti a casa fino al 3 maggio. La notizia anticipata nelle ultime ore ha trovato conferma nelle parole del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ha spiegato: “Mi assumo tutta la responsabilità di questa scelta”.

Il primo ministro ha esortato tutti a continuare lungo la strada fin qui percorsa. “Siamo tutti impazienti di ripartire – ha spiegato – e l’auspicio è quello di poterlo fare, con cautela, dopo quella data. Dobbiamo continuare a rispettare le regole anche in questi giorni che saranno di festa, da Pasqua, al 25 Aprile al Primo Maggio”.

Le misure di contenimento stanno dando i loro frutti. Scelte su cui stiamo attendendo importanti riconoscimenti. Conte ha anche annunciato che riapriranno, dal 14 aprile, le cartolibrerie e le librerie e i negozi per neonati. Ma sarà riattivata anche la silvicoltura per garantire la legna.

Relativamente alla “Fase due” Conte ha annunciato che il Governo è già al lavoro: “Non possiamo aspettare che il virus scompaia – spiega – e stiamo lavorando insieme ad un gruppo di esperti, da sociologi, psicologi ma anche manager che dialogheranno con il comitato tecnico – scientifico per avere la possibilità di modificare le logiche del lavoro che sono state finora radicate”. Il gruppo di esperti è presieduto da Vittorio Colao, ex numero uno di Vodafone.