Come rimediare alle abbuffate in quarantena: rimettersi in forma in vista dell’estate

Come rimediare alle abbuffate in quarantena: rimettersi in forma in vista dell’estate

Il 4 maggio è vicino e lunedì mattina dovremo fare i conti con i nostri jeans


dieta

Notti insonni, umore sotto i piedi, la sensazione che qualcuno ci avesse rubato pezzi vita, sono solo alcuni di tutti sentimenti che abbiamo provato in questi 60 giorni ma avevamo un’unica finestra sul mondo: i social.

Ognuno si è dato un ruolo: il super sportivo homemade, lo studioso, l’intellettuale, l’opinionista, soprattutto abbiamo assistito alla nascita di meravigliose e meravigliosi chef. Si, proprio cosi, chi più chi meno si è dedicato alle più strambe ricette, dai menu gourmet alla pizza fritta, senza disdegnare nessun cibo.

Ma il 4 maggio è vicino e lunedì mattina dovremo fare i conti con i nostri jeans: i più fortunati potranno rientrarci ma non tutti riusciranno a provare questa sensazione. Ma non c’è da disperarsi, l’allentamento delle misure restrittive, sicuramente sono un segnale della luce in fondo al tunnel ed è proprio questo il momento di ripartire da noi.

Riprendere o cominciare una dieta, un piano alimentare può essere più facile ma dobbiamo sempre tener presente che l’alimentazione deve essere bilanciata, senza mai assumere atteggiamenti compensativi, ossia saltando i pasti per velocizzare il dimagrimento.

Ricordarsi sempre che fondamentale è la scelta egli alimenti. Mai come adesso abbiamo necessità di supportare il sistema immunitario: non esiste una dieta che possa sconfiggere il coronavirus, ma possiamo sicuramente aiutare il nostro corpo assumendo cibi ricchi di Vitamine. Cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, l’uso di cereali integrali, e la scelta di carni di buona qualità e pesce di mare come il pesce azzurro, che oltre ad essere nutrizionalmente eccellente, non ha costi elevati, devono essere un imperativo.

Per perdere peso partiamo sempre con una ricca colazione, ecco delle ottime alternative:

  • Pancakes
  • Yogurt greco e scaglie di cioccolato con la frutta
  • Porridge con fiocchi d’avena
  • Una fetta di ciambellone fatta in casa con spremuta d’arancia 

A pranzo scegliere sempre una porzione di cereali integrali associata a verdure di stagione come gli asparagi, infatti, anche hanno un’azione diuretica, o in associazione ai legumi freschi. Finalmente sulle nostre tavole arrivano piselli e fave fresche.

A cena prediligere invece un secondo di carne, pesce, uova o formaggi come il primo sale, associato a verdure sempre di stagione e con un paio di fettine di pane integrale o di segale.

Gli spuntini prediligiamo la frutta e centrifugati.

Per quanto riguarda le centrifughe basta un frutto e due verdure.

Molto fresco è il centrifugato di pompelmo, cetriolo, e menta: merito del pompelmo e del sapore rinfrescante della menta. Mettete la polpa di mezzo pompelmo nella centrifuga con un cetriolo (se volete essere certe che non sia troppo amaro, eliminate la buccia) e 5 foglioline di menta fresca. Tra le mille proprietà di questo centrifugato non sottovalutate quella drenante, che vi aiuterà a combattere la cellulite.

In questo periodo, però la mia preferenza va alle fragole, che sono ricche di vitamina c, flavonoidi, calcio, magnesio e aumentano la produzione di un ormone, l’adiponectina, che stimola il senso di sazietà e riduce l’appetito. Inoltre, sono anche utilissime per la nostra pelle, proprio per la presenza di vitamina c che stimola la produzione di fibre collagene, che previene le rughe e riduce i capillari, riducendo ritenzione idrica e cellulite.

Soprattutto si prestano a ricette meravigliose come il nana icecream a fragola, che può ridurre quella sensazione di crisi di astinenza da dolci. Infatti, non è altro che un finto gelato ma salutare, senza zuccheri aggiunti ma anche veg, quindi senza latte e uova.

  • 200g fragole
  • 30 g Noci o cioccolato fondente almeno al 75%
  • 1 cucchiaino Succo di limone

Congelare le fragole per circa dieci ore. Tirarle fuori del frigorifero, dopo 20 minuti tagliarle a pezzi grandi e frullare nel robot da cucina con le noci o il cioccolato e il succo di limone per tre/quattro minuti fino a quando otterrete una crema morbida.

Giovanna RiccardiDOTT.SSA GIOVANNA RICCARDI

Farmacista, Biologa, Nutrizionista

CONSULENZE ONLINE

CONTATTAMI SU INSTAGRAM 

CONTATTAMI SU FACEBOOK

RICEVE A:

  • NAPOLI – via Simone Martini, 74 (Vomero)
  • NAPOLI – corso Bruno Buozzi
  • GIUGLIANO – via Vittorio Alfieri
  • SANT’ARPINO – via Alcide De Gasperi