Donna seminuda in autostrada tenta di farsi investire: salvata dagli agenti

Donna seminuda in autostrada tenta di farsi investire: salvata dagli agenti

Alla vista degli agenti, la 40enne della provincia di Napoli è andata in escandescenze, lanciando delle zolle di terra e ferendoli


BAIANO/NOLA – Una donna ha tentato il suicidio passeggiando seminuda tra le auto in transito, nella mattinata di ieri in autostrada. Due agenti della sottosezione della Polizia Stradale di Avellino l’hanno salvata. L’episodio ha avuto luogo lungo l’autostrada A16, nel tratto compreso tra il confine del comune di Baiano e quello di Casamarciano.

Gli agenti della sottosezione di Avellino Ovest, secondo quanto riporta l’emittente Prima Tivvu’, dopo aver notato una donna che si incamminava a piedi nudi ai margini della strada, visibilmente sconvolta, sono scesi dall’auto per trattenerla dal tentativo di lanciarsi sotto le auto in corsa. Alla vista della Polizia, la donna è andata in escandescenze, lanciando delle zolle di terra contro gli agenti, che sono rimasti lievemente feriti.

Uno dei poliziotti , veniva colpito all’occhio, l’altro alla spalla. Nonostante le contusioni e abrasioni gli agenti sono riusciti comunque ad immobilizzare la donna e a trarla in salvo facendola immediatamente ricoverare in ospedale.

La 40enne di Nola era fuggita da casa per evitare il trattamento sanitario obbligatorio.

Una brutta storia che però vede il lieto fine con una donna pronta a suicidarsi ma salvata da due agenti senza paura.