Fase 2, dal 3 giugno sì agli spostamenti da e verso Paesi Ue: no obbligo di quarantena

Fase 2, dal 3 giugno sì agli spostamenti da e verso Paesi Ue: no obbligo di quarantena

Nel corso della riunione tenutasi a Palazzo Chigi è stato confermato quanto disposto dal dpcm dello scorso 17 maggio


ROMA – Nelle ultime ore a Palazzo Chigi, in base all’analisi dei dati attuali di propagazione del Covid-19, si è deciso di riaprire le frontiere nazionali ai Paesi europei dal 3 giugno, senza più dover rispettare l’obbligo di quarantena di 14 giorni. La decisione è arrivata a conferma del dpcm dello scorso 17 maggio, non sarà dunque necessaria l’emanazione di un nuovo decreto.

Dalla prossima settimana saranno quindi consentiti gli spostamenti da e per l’estero verso i Paesi Ue, per quelli dell’accordo di Schengen, il Regno Unito, Andorra, Principato di Monaco, San Marino e Città del Vaticano.

Si va verso il 15 giugno invece, per quanto riguarda la riapertura dei confini da e verso i Paesi extraeuropei.