Giugliano, ripetitore 5G sulle antenne abusive di via Innamorati: interviene la Municipale

Giugliano, ripetitore 5G sulle antenne abusive di via Innamorati: interviene la Municipale

Nel 2018 l’ordinanza di abbattimento che però non è mai stata eseguita


GIUGLIANO – Intervento degli agenti della Polizia Municipale di Giugliano in via Innamorati, ad altezza del civico 122, dove stamattina degli operai erano al lavoro sulle due antenne presenti sul tetto dell’edificio. I ripetitori installati dalla Vodafone furono dichiarati irregolari e fu emessa un’ordinanza di abbattimento del febbraio del 2018, dopo che la protesta dei residenti approdò in consiglio comunale. La ditta fece ricorso e, da allora, le operazioni non sono mai partite. Oggi alle antenne stava per essere aggiunto il ripetitore per il 5G, tecnologia al centro delle polemiche negli ultimi mesi.

L’ordinanza di abbattimento fu emessa il 22 febbraio 2018 e prevedeva l’eliminazione della Stazione Radio Base, con potenza superiore ai 20 Watt, entro il limite di 90 giorni poiché realizzata in assenza del titolo abitativo. A distanza di oltre due anni nessuno ha provveduto alla rimozione, ma stamattina l’intervento degli agenti di Polizia Municipale allertata dai residenti che hanno notato gli operai alle prese con il lavoro di installazione ha evitato che si aggiungesse anche il 5G. Sarebbero stati gli stessi operai, su richiesta dei residenti, a spiegare che tipo di lavoro si stesse eseguendo.

Sono al momento ancora in corso tutte le verifiche del caso.

❗Giugliano, lavori all’antenna sequestrata: vigili interrompono installazione del 5GLEGGI ▶️ https://bit.ly/2M4y50l

Posted by Il Meridiano News on Thursday, 28 May 2020