Lutto nel napoletano: addio ad un medico ed ex atleta conosciuto ed apprezzato

Lutto nel napoletano: addio ad un medico ed ex atleta conosciuto ed apprezzato

Il cardiologo ed ex giocatore di pallavolo e basket era malato da alcuni anni


ISCHIA – Tristezza per la scomparsa, avvenuta ieri sera, del dottor  Lello Pilato, 67 anni, medico cardiologo ed apprezzato atleta negli anni ’70-’80. L’isola d’Ischia, dove era molto noto, perde un medico di spessore, un uomo di grande disponibilità, ma sopratutto una persona per bene. La notizia è stata diffusa dal sito teleischia.com.

Lello Pilato aveva un fisico imponente ed carattere mite, era un vero gigante buono, ha lasciato, lungo il percorso della sua vita, poche parole ma tanti gesti da ricordare e molti amici.Oltre alla professione di medico ha lasciato il segno anche come sportivo. Alla fine degli anni ’60 è tra le leve sportive del Liceo Classico di Ischia, dove primeggia sia nella pallavolo che nel basket. E’ proprio la pallacanestro lo rapisce, ed insieme ad un gruppo di amici, guidati da Gianni Mattera, diviene colonna portante dell’Ischia Club, nata dalla scissione con l’Ischia Basket. Poi quando le energie confluiranno in un’unica società diventerà vera bandiera della Cestistica Ischia: i suoi centimetri e la sua abilità garantiranno soddisfazioni e successi. Lello Pilato, però, ragazzo dal carattere mite e silenzioso ma ambizioso, si fa strada oltre lo sport. E lo ritroviamo molto presto medico specializzato in cardiologia. La sua carriera professionale lo vede protagonista all’Ospedale Rizzoli di Ischia. Le sue capacità, la sua sensibilità, la sua attenzione verso i pazienti e non solo, sono un “vero marchio di fabbrica”: un medico-uomo che sa garantire tranquillità e fiducia.

Nell’ultimo periodo della sua vita un male fatale lo colpisce ed in pochi anni lo porta via. L’isola d’Ischia ha perso un ragazzo amato, un ottimo medico e,  sopratutto, una persona per bene.

Pilato lascia la moglie, Norma Di Costanzo, le sorelle Maria Rosaria e Pina. A loro le condoglianze di tutta la redazione de ilmeridianonews.it