Regionali, il pm Catello Maresca non si candiderà a Presidente della Campania

Regionali, il pm Catello Maresca non si candiderà a Presidente della Campania

Il magistrato ha anche attaccato Roberto Saviano: “Non mi piacciono – ha detto – le dichiarazioni sensazionalistiche che coinvolgono interi settori e professionisti”


NAPOLI – Il magistrato Catello Maresca non si candiderà a prossimo presidente della Regione Campania. A dichiararlo è lui stesso, in un’intervista concessa a vocedinapoli.it.  «Il mio impegno nelle istituzioni già c’è, ed è quello di continuare a fare il magistrato – ha detto Maresca – Così come intorno al mio nome si è scatenato un consenso non indifferente ci sono stati alcuni amici e parenti che mi hanno detto: “Ma chi te lo fa fare”» questo quanto dichiarato dal pm, che ha così escluso qualsiasi ipotesi di un suo impegno in una prossima tornata elettorale, compresa quelle per le comunali previste nel 2021.

Nel corso dell’intervista, Maresca si è anche dissociato dalle dichiarazioni di Roberto Saviano rese alla trasmissione di Fazio “Che Tempo che Fa”. Secondo lo scrittore, sarebbero alcuni commercialisti e consulenti ad avvicinare imprese e liberi professionisti al mondo della criminalità organizzata. «Non mi piacciono – ha detto Maresca – le dichiarazioni sensazionalistiche che coinvolgono interi settori e professionisti. Se Saviano dovesse avere qualche prova concreta rispetto a ciò che ha detto, andasse in Procura a denunciare».