Sorrento, resta chiuso il mercato rionale: “Non vogliamo mettere a rischio nessuno”

Sorrento, resta chiuso il mercato rionale: “Non vogliamo mettere a rischio nessuno”

La decisione è stata presa di comune accordo dai negozianti sorrentini data l’impossibilità di evitare assembramenti


SORRENTO – La decisione comune è stata presa da parte dei commercianti del mercato rionale di sorrento, famoso in tutto il territorio campano. Alfonso Ronca, CEO della cooperativa Tasso e Giammarino, ha affermato a riguardo:   “Così com’è strutturata l’ordinanza comunale, noi non riapriamo. Non intendiamo mettere a rischio i nostri concittadini, i commerciati e i lavoratori della Torquato Tasso Scarl”.

“L’ordinanza comunale risulta assolutamente superficiale e in totale spregio delle norme di sicurezza vigenti, soprattutto in riferimento all’emergenza da Covid-19, pertanto chiediamo che venga istituito immediatamente un tavolo di consultazione con l’amministrazione comunale”. “Sono molto preoccupato: l’ordinanza sindacale n°206 del 27.05.2020, che dispone l’apertura dell’area mercatale di circa 5 mila metri quadri, per martedì 2 giugno, non è stata preceduta da alcuna consultazione né sono stati predisposti gli eventuali parametri di sicurezza. Nessuno dell’amministrazione ci ha convocato per impostare la risoluzione delle criticità relative alla riapertura” sottolinea Ronca.

“L’area in cui si svolge il mercato rionale è di dimensioni modeste e, per la conformazione stessa della superficie destinata alle attività commerciali, sarà difficile evitare eventuali assembramenti”.