Bimbi uccisi dal padre, gettati via i cellulari per non lasciare alcun ricordo

Bimbi uccisi dal padre, gettati via i cellulari per non lasciare alcun ricordo

L’uomo si è suicidato dopo aver ammazzato brutalmente i figli gemelli di 12 anni


ITALIA – Una vicenda agghiacciante quella avvenuta tra venerdì e sabato nel paesino di Margno, di soli 400 abitanti: due bambini di 12 anni sono stati uccisi nella loro casa di villeggiatura in Valsassina dal padre, successivamente suicidatosi. Tre messaggi erano stati inviati su Whatsapp dall’omicida, Mario Bressi, alla moglie Daniela, l’ultimo dei quali conterrebbe una lunga lettera in cui l’uomo accusa la madre dei gemelli di aver rovinato la loro famiglia. La sua intenzione era inoltre quella di cancellare ogni ricordo dei bambini, per non lasciare nessun ricordo alla mamma. Dalla casa, sono scomparsi anche i cellulari dei due bambini, in modo da eliminare tutte le loro foto.

Le indagini sono condotte dai carabinieri di Lecco. La coppia era in fase di separazione in seguito alla decisione della moglie: la situazione sembrava abbastanza tranquilla, tanto che i bambini erano stati affidati al padre per trascorrere il weekend nella loro casa vacanze. Purtroppo poi è avvenuta la tragedia che ha strappato per sempre a Daniela ciò che aveva di più caro.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK