Bimbo di 3 anni gioca con alcol vicino ai fornelli e prende fuoco: è gravissimo

Bimbo di 3 anni gioca con alcol vicino ai fornelli e prende fuoco: è gravissimo

La sorella che ha tentato di spegnere le fiamme , ha riportato lievi ustioni alle mani


CHIETI – Bimbo di 3 anni gioca con alcol vicino ai fornelli e prende fuoco: è gravissimo.

Il terribile episodio ha avuto luogo nella giornata di ieri in un appartamento in piazza San Lorenzo a Lanciano, in provincia di Chieti. Un bambino di soli 3 anni, si trovava in casa con la sorella 14enne e il fratello di 10 anni mentre i genitori, di origini rumene, erano scesi per un servizio.

Il piccolo stava giocando con dell’alcol vicino ai fornelli accesi della cucina e in brevissimo tempo i suoi vestiti hanno preso fuoco.Subito, la sorella insieme con l’altro fratello in compagnia di un’amichetta, hanno tentato a spegnere le fiamme ma il fuoco ha investito anche la 14enne.

Avvertito un trambusto provenire dall’appartamento dei ragazzi, i vicini, capito la gravità dell’accaduto, sono intervenuti per soffocare le fiamme. Poco dopo, sono giunti sul posto i soccorritori chiamati dai condomini. Subito, hanno iniziato le manovre del caso e hanno portato il bambino e la sorella al pronto soccorso di Lanciano. Qui, data la gravità delle ustioni riportate dal piccolo. i medici hanno deciso di trasportarlo in eliambulanza al centro specializzato dell’ospedale Gemelli di Roma per ustioni in tutto il corpo.

Il bimbo è ora ricoverato, in grave condizioni, in prognosi riservata. Al suo fianco vi è la mamma. La sorella, invece, ha riportato ferite e ustioni meno gravi ed è ora ricoverata all’ospedale di Pescara. Sull’episodio sta indagando la polizia di Lanciano, supportati dalla Squadra Mobile di Chieti. La polizia sta verificando anche il perché dell’assenza in quel momento dei genitori che hanno lasciato la custodia dei minori. Si attendono eventuali aggiornamenti.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK