Bimbo si fa male e lo portano all’ospedale: “Accettiamo solo pazienti Covid”

Bimbo si fa male e lo portano all’ospedale: “Accettiamo solo pazienti Covid”

“Eppure da lunedì 15 giugno il pronto soccorso, come da comunicazioni, avrebbe dovuto riprendere le normali funzioni”, commenta un consigliere regionale


MADDALONI –  E’ diventato un caso politico il rifiuto da parte dell’ospedale di Maddaloni di accettare nella giornata di ieri un bambino che si era ferito al volto in casa. Il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli ha infatti chiesto delucidazioni visto che già ieri la struttura sanitaria, Covid Hospital nella fase acuta dell’emergenza, avrebbe dovuto accettare “pazienti normali”.

“Un cittadino di Maddaloni ci segnala una disavventura sanitaria capitatagli nella giornata del 16 giugno.
Suo figlio ha un incidente domestico e si procura un taglio al mento così decide di portarlo al pronto soccorso dell’Ospedale di Maddaloni dove però viene fermato all’ingresso, gli viene comunicato che il pronto soccorso è chiuso perché l’ospedale ospita solo pazienti covid, eppure da lunedì 15 giugno il pronto soccorso, come da comunicazioni, avrebbe dovuto riprendere le normali funzioni.” ha dichiarato Borrelli.

“Così decide di portare il figlio al pronto soccorso dell’ospedale di Caserta, oberato di lavoro a causa dei pazienti provenienti anche da Maddaloni. Lì gli viene confermato che il pronto soccorso di Maddaloni avrebbe dovuto accettare suo figlio perché risulta che sia ritornato operativo. Abbiamo inoltrato una nota alla direzione sanitaria dell’ospedale di Maddaloni per avere delucidazioni su questa vicenda.”

Fortunatamente, il bambino si è procurato lesioni lievi giudicate guaribili in 7 giorni.

Resta aggiornato con le notizie de ilmeridianonews.it, seguici su FACEBOOK, clicca QUI