Bocciata ordinanza sblocca-movida, De Magistris: “Ora intervenga il Governo”

Bocciata ordinanza sblocca-movida, De Magistris: “Ora intervenga il Governo”

E su De Luca aggiunge: “Telefona ogni giorno al Governo per votare domani, ma impedisce ai napoletani di portare alle 22.05 una bibita fuori da un locale”


CAMPANIA – Il Tar ha nelle ultime ore bocciato l’ordinanza presentata da Luigi De Magistris, che proponeva il prolungamento degli orari di apertura dei locali e del servizio d’asporto di cibi e bevande, accogliendo il ricorso della Regione Campania contro di essa. Dure sono state le parole del sindaco sul Presidente De Luca: “È paradossale che qui un Presidente della Regione, che ogni giorno chiama il Governo perché vuole andare a votare domani, poi costringa i napoletani e i campani a non poter portare alle 22.05 una bibita fuori da un locale”. “Il Governo ci ha dato pienamente ragione – ha continuato – ma siccome siamo di fronte a chi non vuole cooperare lealmente con le altre istituzioni, ci sarà un intervento normativo”.

Il risentimento del primo cittadino napoletano è stato tale da aver dichiarato oggi durante la cerimonia per la festa della Repubblica tenutasi a Piazza del Plebiscito: “Metto la fascia da sindaco oggi, ma ho la tentazione di consegnarla al Prefetto”.