Campania, bonus 500 euro alle famiglie: elenco aggiornato beneficiari

Campania, bonus 500 euro alle famiglie: elenco aggiornato beneficiari

La Regione Campania, a seguito di segnalazioni da parte dei beneficiari, ha provveduto a ulteriore verifica sull’elenco degli ammessi


CAMPANIA – La Regione Campania ha pubblicato l’elenco aggiornato degli ammessi e degli esclusi al Bonus Famiglia, il contributo previsto per l’emergenza coronavirus per le famiglie dell’importo di 500 e 300 euro destinati ai nuclei familiari residenti in Campania con figli al di sotto di 15 anni.

ELENCO AMMESSI

La Regione Campania chiarisce che si tratta di un elenco aggiornato. Pertanto il nuovo elenco dei soggetti ammessi è quello approvato con decreto n.344 del 03/06/2020.  Allo stesso decreto sono allegati gli elenchi dei soggetti che sono stati esclusi a seguito della revisione (i quali possono presentare eventuali osservazioni secondo le modalità già indicate) e quello delle domande con esito positivo, ma che avendo un valore Isee più alto rispetto a quelli presi in esame con il I blocco, saranno eventualmente inseriti in elenchi successivi in base alle risorse disponibili.

CONSULTA LA LISTA AGGIORNATA

IN COSA CONSISTE IL BONUS 

Contributo assegnato ai nuclei familiari che hanno al loro interno almeno un figlio al di sotto dei 15 anni che alla data del 5 marzo 2020, giorno di sospensione delle scuole in Campania causa emergenza sanitaria, che deve essere iscritto a un servizio educativo o a una scuola di ogni ordine e grado. L’importo del Bonus Famiglia varia a seconda del reddito Isee (l’indice di situazione economica equivalente, che di solito si fanno calcolare dal commercialista o al Caf).

Gli importi del bonus sono di:

  • 500 euro per ogni nucleo con Isee fino a 20.000 euro (compresi);
  • 300 euro per ogni nucleo con Isee fino a 35.000 euro (compresi).

COME PUO’ ESSERE UTILIZZATO

Il Bonus Famiglia può essere utilizzato per “l’acquisto di strumenti tecnologici per la didattica a distanza o come contributo per il pagamento dei servizi di babysitting“. Non è cumulabile con altri incentivi simili, come quelli emanati dal Governo, ma è cumulabile con il buono “iostudio” della Regione Campania.