Campania, l’effetto del Covid sul carrello della spesa: registrato 3.3% di aumento sui prezzi

Campania, l’effetto del Covid sul carrello della spesa: registrato 3.3% di aumento sui prezzi

I dati sono emersi da un’indagine dell’Unione nazionale consumatori


sale, shopping, food, consumerism and people concept - woman buying olive oil at grocery store or supermarket

CAMPANIA – La Regione Campania è stata una di quelle in cui si è registrato dall’inizio del lockdown un aumento esponenziale dei prezzi dei generi alimentari, e già durante i primi mesi di pandemia molti si erano lamentati di aver visto cambiare in modo drastico il totale sui loro scontrini al momento del pagamento. A conferma di questo sospetto sono arrivati i dati emersi da un’indagine effettuata dall’Unione nazionale consumatori: nello studio l’associazione ha stilato una classifica delle città e Regioni più soggette a rincari sui costi del settore alimentare.

Secondo la suddetta graduatoria in vetta c’è la Basilicata, con un  +3,9% di aumento. Seguono Umbria, Lazio e Calabria con un +3,4%, e al terzo posto compaiono insieme Campania e Sicilia, con un +3,3%.