Centinaia di ragazzi pronti per la festa in spiaggia: sventato un rave

Centinaia di ragazzi pronti per la festa in spiaggia: sventato un rave

la mega festa in spiaggia è stata scongiurata dalle forze dell’ordine


BACOLI – Avevano addirittura prenotato un autobus, di quelli per i viaggi organizzati, per arrivare sulla spiaggia di Torregaveta, a Bacoli, cittadina dei Campi Flegrei nella provincia di Napoli, per partecipare a un vero e proprio rave party che si sarebbe dovuto svolgere questa notte: centinaia di ragazzi in arrivo a Bacoli con treni, auto, e come detto con un bus organizzato, sono stati fermati e la mega festa in spiaggia è stata scongiurata dalle forze dell’ordine. A rendere noto quanto accaduto nella sua cittadina è, su Facebook, il sindaco di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione.

LE PAROLE DEL SINDACO

Il primo cittadino ha fatto sapere: “C’è chi, per questa notte, stava organizzando un “rave party” sulla spiaggia libera di Torregaveta. Attesi centinaia di giovani da tutta la provincia di Napoli. In arrivo con treno e, addirittura, con un autobus organizzato per l’occasione. Senza alcuna autorizzazione. Siamo immediatamente intervenuti con le forze dell’ordine. In spiaggia, già pronte casse per sparare musica a tutto volume. E centinaia tra lattine di birre e bottiglie di super alcolici da vendere durante la festa. Allucinante. Si è provveduto a porre tutto sotto sequestro. Invito chi aveva prenotato, o chi aveva pensato di venire, a starsene comodamente a casa”.

“Ringrazio i Carabinieri, la Polizia Municipale e la Capitaneria di Bacoli e Monte di Procida – continua il sindaco di Bacoli Della Ragione – per il pronto intervento. E per aiutarci, quotidianamente, a garantire sicurezza e controllo in paese. Così come ringrazio i cittadini che ci hanno segnalato questo delirio. Lo ripeto per l’ennesima volta. Questa città non è terra di nessuno. Ci si può divertire, assolutamente. Ma nel rispetto delle regole. Chi le viola, non è gradito. Si deve fare ancora meglio per promuovere e difendere il territorio. Continuiamo a farlo, insieme. Un passo alla volta”.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK