Coronavirus a Napoli, Fase 3: “No ai tavolini in più davanti ai locali”

Coronavirus a Napoli, Fase 3: “No ai tavolini in più davanti ai locali”

Il Tar ha sospeso l’ordinanza del sindaco de Magistris del 4 giugno che concedeva più spazi per le occupazioni suolo pubblico


NAPOLI – Stop all’aumento di tavolini concessi davanti a locali, bar e ristoranti. Il Tar ha sospeso l’ordinanza del sindaco de Magistris del 4 giugno che concedeva più spazi per le occupazioni suolo pubblico, in deroga ai regolamenti vigenti, come risposta alla crisi economica scaturita dalla pandemia da Covid 19.

La quinta sezione del tribunale amministrativo , presieduta da Maria Abbruzzese, ha accolto la richiesta del comitato “Chiaia viva e vibile” rappresentato dall’avvocato Luca Tozzi. Per il Tar “non si giustifica” la misura eccezionale dell’ordinanza “in ragione del persistente stato di emergenza sanitaria”. È rimandata al 7 luglio la discussione della sospensione in camera di consiglio