Coronavirus, incubo Cina: chiusi altri 10 quartieri a Pechino. 80 contagi in 4 giorni

Coronavirus, incubo Cina: chiusi altri 10 quartieri a Pechino. 80 contagi in 4 giorni

Le autorità hanno deciso di interrompere di nuovo le attività sportive e gli eventi culturali al coperto


CINA – Dopo quasi due mesi senza contagi da Covid-19, Pechino è ora una città ad “alto rischio” di diffusione della pandemia. Negli ultimi 4 giorni, i nuovi episodi accertati sono un’ottantina. Gli ultimi casi di contaminazione sono stati scoperti in un mercato all’ingrosso nel nordovest di Pechino, nel distretto di Haidian, dopo che la scorsa settimana era già stato chiuso il gigantesco mercato di prodotti freschi di Xinfadi nel sud della metropoli cinese, nel distretto di Fengtai: dopo le 11 aree residenziali messe in quarantena in quella zona, ora nella capitale cinese sono state messe in quarantena altre dieci aree.

Le autorità, inoltre, hanno deciso di interrompere di nuovo le attività sportive e gli eventi culturali al coperto, di rafforzare “la disinfezione dello spazio pubblico” e di riprendere i controlli della temperatura (che erano stati sospesi). Nelle ultime 24 ore sono stati 49 i nuovi casi di coronavirus in tutto il Paese, compresi 36 nella capitale. Diverse città cinesi ora consigliano ai loro residenti di evitare viaggi a Pechino. A livello nazionale sono stati contati anche 18 casi senza sintomi, che il governo cinese non include nelle sue statistiche totali. In totale la Cina ha contato ufficialmente dall’inizio dell’epidemia oltre 83mila casi di contagio, di cui 4.634 mortali.

Fonte SkyTg24