Coronavirus, nuovo focolaio in un magazzino della Bartolini: oltre 40 positivi

Coronavirus, nuovo focolaio in un magazzino della Bartolini: oltre 40 positivi

Due magazzinieri erano positivi al Covid-19: adottate le dovute misure di precauzione per prevenire il contagio


BOLOGNA – Due casi di positività al Coronavirus nei giorni scorsi all’interno dello stabilimento dell’azienda di trasporti Bartolini hanno determinato misure preventive a scopo precauzionale. Si è verificato quello che medici e scienziati chiamano cluster (tradotto letteralmente ‘grappolo’, cioè lo stadio di diffusione che precede il focolaio, prima della pandemia): due magazzinieri sono stati trovati positivi al Covid-19 nei giorni scorsi, motivo per cui si è deciso di chiudere il magazzino.

L’azienda, però, non ha interrotto i lavori: continua a restare aperta e attiva soprattutto nella parte logistica e nelle consegne. I due casi di Covid registrati avrebbero fatto scattare la chiusura del deposito e allo screening al resto del personale. Questo ha determinato l’attuale bollettino: al momento, infatti, risultano un malato con sintomi che rispecchiano la presenza del virus e 44 positivi, ma asintomatici.

Uil Trasporti sottolinea come i contagi «riguardino anche due autisti» e come «sia stata allontanata la cooperativa operante in azienda: già oggi, dovrebbe insediarsi Cfp al suo posto». Sempre nella giornata odiera, anche se non è stato confermato, l’intenzione sarebbe quella di procedere contest a tappeto, attraverso tamponi a tutti i possibili dipendenti entrati a contatto con i positivi, per scovare ulteriori eventuali contagiati e arrivare ad avere un quadro generale chiaro.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK