Discoteche, cinema e teatri verso la riapertura: arrivano le nuove linee guida

Discoteche, cinema e teatri verso la riapertura: arrivano le nuove linee guida

In tutti i locali dovrà essere rispettato il distanziamento sociale e ci sarà l’obbligo delle mascherine


NAZIONALE – Discoteche, cinema e teatri verso la riapertura: arrivano le nuove linee guida.

La conferenza delle Regioni ha approvato le nuove linee guida post coronavirus per tutti quei settori che erano rimasti fuori dal decreto di inizio giugno. In settimana, quindi, è atteso un nuovo decreto di Palazzo Chigi per ufficializzare teli regole. Spetterà, poi, ai singoli governatori regionali  decidere la loro applicazione o no.

Nella conferenza si è deciso di creare un piano per la riaperture di discoteche, centri termarli e congressi fieristici. Dal 15 giugno, quindi, tali attività potranno ripartire ma con il rispetto delle regole anticoronavirus, con l’obbligo di distanziamento sociale e dell’uso dei sistemi di protezioni come le mascherine.

In particolare per le discoteche sarà consentita l’apertura, soltanto, delle piste all’aperto nelle quali dovrà comunque mantenersi il distanziamento sociale. Non si potrà consumare al bancone ma solo ai tavoli, che dovranno essere costantemente sanificati, e saranno proibiti i balli di coppia, come i lenti.

Via libera, anche, ai banchetti nei ristoranti e alle feste nei locali pubblici. Nella ristorazione tornano anche i buffet per le cerimonie, come riportato da Tgcom24, ma la somministrazione del cibo e delle bevande sarà effettuata esclusivamente dal personale incaricato.

Dal 15 giugno potranno riaprire anche le sale giochi e scommesse, sempre nel rispetto di tutte le normative per evitare un nuova ondata di contagi. Apertura prevista anche per cinema e teatri. Qui gli utenti dovranno indossare sempre la mascherina e i posti a sedere messi a disposizione dovranno rispettare il distanziamento interpersonale, nei casi in cui non siano adeguatamente separati con pannelli in plexiglass. Restrizione, quindi, nel numero di spettatori che possono entrare in una sala. Infatti, è previsto un massimo di 200 persone in sala chiuse, mentre un numero leggermente superiore per quelle all’aperto.

Si attendono eventuali aggiornamenti e modifiche di tali linee guida.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK