Eccellente intervento chiurgico al Sud: salvato uomo di Napoli da una grave aritmia cardiaca

Eccellente intervento chiurgico al Sud: salvato uomo di Napoli da una grave aritmia cardiaca

Un intervento chirurgico tanto delicato quanto innovativo


BARI – Per salvargli la vita i medici hanno dovuto sottoporlo a un intervento chirurgico tanto delicato quanto innovativo non solo perché svolto da più equipe mediche, riunite nel gruppo Heart team, ma anche perché ha associato all’Ecmo, un dispositivo per la circolazione extracorporea, l’intervento per curare l’aritmia cardiaca. Un mix tra Aritmologia e Cardiochirurgia.

È successo a Bari, nella clinica Anthea, dove il paziente, un 74enne di Napoli, è stato operato e ora sta bene. “Si tratta di un esempio di collaborazione multidisciplinare tra elettrofisiologi, cardiochirurghi ed esperti perfusionisti che ha permesso di conseguire il risultato ottimale per la salute del paziente”, spiega Saverio Iacopino, coordinatore nazionale dell’Elettrofisiologia del gruppo GVM di cui fa parte la clinica barese. “Il paziente, che versava in condizioni critiche, è stato sottoposto a un delicato intervento di ablazione transcatetere con l’ausilio – spiega Iacopino – della metodica di assistenza per la circolazione extracorporea necessaria perché il 74enne aveva un quadro clinico complesso che lo rendeva fortemente instabile. L’Ecmo ha garantito un valido supporto durante le procedure di ablazione.