Ennesima tragedia in strada: Stefano muore a 26 anni, sbalzato fuori dall’auto

Ennesima tragedia in strada: Stefano muore a 26 anni, sbalzato fuori dall’auto

Fatale l’impatto frontale con un camion. Il ragazzo avrebbe perso il controllo della sua utilitaria, per cause ancora al vaglio della Polizia Stradale, finendo per invadere l’opposta corsia


BRESCIA – Ancora una terribile tragedia sulle strade. L’ennesima giovane vita spezzata in pochissimi istanti e davvero troppo presto. Stefano Gritti aveva solo 26 anni: sbalzato fuori dall’abitacolo della sua Ford Fiesta, dopo il devastante impatto contro una camion Scania G400, è morto sul colpo. Il drammatico schianto frontale è avvenuto nella prima mattinata di oggi, ad Azzano Mella, in provincia di Brescia: il ragazzo avrebbe perso il controllo della sua utilitaria – per cause ancora al vaglio della Polizia Stradale  – finendo per invadere l’opposta corsia della strada Provinciale IX, proprio mentre passava il mezzo pesante.

Inevitabile purtroppo il frontale: il camionista – un 56enne di Verolanuova – avrebbe cercato di schivare la Ford Fiesta guidata dal 26enne di Torbole Casaglia, senza però riuscirci. L’impatto, avvenuto all’uscita di una curva, è stato devastante: l’utilitaria è andata completamente distrutta, finendo la sua corsa contro il guard rail diversi metri dopo il luogo dello scontro e il ragazzo alla guida è stato sbalzato fuori dall’auto. Scattato l’allarme, il 112 ha subito inviato in codice rosso un’auto medica, l’ambulanza di Bassa Bresciana Soccorso e la Polizia stradale d’Iseo. Per Stefano non c’era però più nulla da fare.

Come vuole la prassi, i due veicoli sono stati sequestrati ed è stato aperto un fascicolo per omicidio stradale. Il camionista è stato anche sottoposto ai test per accertare l’assunzione di alcol o droghe, che avrebbero dato esito negativo. Il magistrato non ha disposto l’autopsia sulla salma del 26enne, che è quindi stata restituita ai familiari.

FONTE: BRESCIATODAY.IT