Governo estende Cassa integrazione fino a fine anno, ma solo a turismo, ristoranti e auto

Governo estende Cassa integrazione fino a fine anno, ma solo a turismo, ristoranti e auto

Altra deroga potrebbe riguardare il blocco dei licenziamenti


ITALIA – La decisione è ormai ufficiale: nel decreto di luglio la Cassa integrazione legata all’emergenza Covid-19 sarà estesa fino a fine anno, ma la proroga non sarà generalizzata, ma riguarderà solo i settori più colpiti dalla crisi: quello del turismo, dell’abbigliamento, della ristorazione, e delle auto. Il problema è la carenza di risorse: ogni mese di Cig può arrivare a costare allo stato 5 miliardi di euro, che pesano sul debito e sul deficit. Parte del Governo vorrebbe prorogare lo stato d’emergenza, che scade il prossimo 31 luglio, fino a fine anno.

L’idea sarebbe quella di prorogare la Cig per tutti, ma anche il blocco dei licenziamenti, e lo smart-working della pubblica amministrazione.. Probabilmente soprattutto sulla questione licenziamenti, il cui blocco scade il 17 agosto, ci sarà un’ulteriore deroga, ma anche in questo caso potrebbe essere selettiva.