L’importanza di bere in estate e durante una dieta equilibrata: tutti i benefici

L’importanza di bere in estate e durante una dieta equilibrata: tutti i benefici

Una cattiva idratazione può essere causa di numerosi disturbi


Non riesco a bere. Non mi piace l’acqua. Io dimentico di bere: la triade perfetta. Sempre più spesso mi imbatto in pazienti che hanno difficoltà nel bere acqua e soprattutto risultano disidratati all’esame impedenziometrico.

Bere è una necessità del nostro organismo, infatti una cattiva idratazione può essere causa di numerosi disturbi. Una carenza leggera si manifesta, ad esempio, con pelle poco elastica, mal di testa, perdita di concentrazione e di memoria, stanchezza mentale, difficoltà a digerire, episodi di stipsi. A carenze più consistenti possono seguire invece acidità con uno squilibrio del sistema acido-base, squilibri elettrolitici, blocco della sudorazione con conseguente surriscaldamento ed eventuale colpo di calore, allucinazioni e perdita di coscienza.

Una corretta idratazione prevede almeno due litri di acqua al giorno, e questo dato deve aumentare soprattutto nei bambini e negli anziani che sono più a rischio disidratazione, proprio per la ridotta sensazione del senso di sete.

Numerosi sono i benefici del bere 2 litri al giorno:

– In primis, un sistema muscolare idratato è più efficiente:aumenta tonicità e elasticità dei tessuti, inoltre aiuta a smaltire il cortisolo, che è l’ormone dello stress. Infatti, non è un caso che gli sportivi devono assumere almeno 2 litri giornalieri d’acqua. E’ per questo che si consiglia di bere prima dell’allenamento perché fra gli altri benefici dell’acqua c’è quello di ridurre il rischio di crampi, fatica e distorsioni. Attenzione però a non bere acqua troppo fredda e a reintegrare i liquidi dispersi dopo l’allenamento.

-Aiuta rinforzare le difese immunitarie: bere acqua favorisce la difesa da raffreddori e malanni stagionali, oltre a prevenire l’accumulo di sali a livello dei reni, che potrebbero causare, in chi è predisposto, la formazione di calcoli.

-L ‘acqua ha una potente azione depurativa: rende possibile l’eliminazione delle tossine e dei materiali di scarto che si accumulano durante le giornate.

-Bere un bicchiere d’acqua aiuta, inoltre, anche a migliorare le nostre capacità cognitive, rende più concentrati e attenti.

Questi elencati sono solo alcuni dei benefici infatti, abbiamo pelle più radiosa e previene il mal di testa soprattutto quando l’organismo risulta affaticato.

Ma tra quelli che a noi più piacciono abbiamo il suo grande aiuto nel dimagrire: lo sapevate che quando il corpo è disidratato trova difficoltà a metabolizzare i grassi? Perciò chi beve poca acqua potrebbe trovare difficoltà a dimagrire. Inoltre bere acqua regola lo stimolo dell’appetito e a favorisce il senso di sazietà.

Ma aiuta anche il metabolismo infatti, bere a digiuno secondo alcuni studi fa aumentare del 20-30% il tasso metabolico, ovvero la velocità con cui le calorie vengono bruciate e trasformate in energia.

E allora come organizzarsi?

Prima di tutto, possiamo aromatizzare la nostra acqua con frutta o ortaggi, tipo fragole, cetrioli, menta come meglio preferite e soprattutto crearsi un programma idratazione per ricordarsi quando bere:

-appena svegli;

-a metà mattina;

– 20 minuti prima del pranzo

– 20 minuti dopo il pranzo

-a metà pomeriggio;

– 20 minuti prima della cena

– 20 minuti dopo la cena;

-prima di andare a letto.

Giovanna RiccardiDOTT.SSA GIOVANNA RICCARDI

Farmacista, Biologa, Nutrizionista

CONSULENZE ONLINE (fino al 30/06)

CONTATTAMI SU INSTAGRAM 

CONTATTAMI SU FACEBOOK

RICEVE A:

  • NAPOLI – via Simone Martini, 74 (Vomero)
  • NAPOLI – corso Bruno Buozzi
  • GIUGLIANO – Corso Campano – Palazzo Palumbo
  • SANT’ARPINO – via Alcide De Gasperi