L’incidente di Alex Zanardi, il testimone: “Stava filmando il panorama col cellulare”

L’incidente di Alex Zanardi, il testimone: “Stava filmando il panorama col cellulare”

Lo sfortunato campione, che rischia di perdere anche la vista, ha passato la seconda notte in terapia intensiva


SIENA – Emergono altri dettagli sul tragico incidente che ha coinvolto Alex Zanardi, per il quale si è conclusa la seconda notte in terapia intensiva: le condizioni restano gravissime, ma sono stabili. Rischia di perdere la vista e danni neurologici permanenti ma non sarebbe in pericolo di vita. Adesso, sul drammatico incidente che lo ha coinvolto sulla strada provinciale 146 tra Pienza e  San Quirico d’Ocia, rilanciati dal Messaggero, emergono ulteriori e decisivi dettagli. Nelle ultime ore gli inquirenti hanno acquisito il video che mostra l’incidente di Zanardi, filmato acquisito dalla procura di Siena che indaga sulla corsa, senza permessi, e sulla scorta. E dal video – girato da un cameraman che seguiva la corsa – emergerebbe che nel momento dell’incidente Zanardi stava filmando con il telefonino. Un testimone spiega: “Riprendeva il panorama, non si è accorto di aver invaso l’altra corsia”.

Una doppia conferma: quella del video e quella del testimone, un ciclista di Sinaluga che correva al fianco di Zanardi venerdì pomeriggio, circa l’imprudenza che si sarebbe rivelata fatale per Alex Zanardi.