Molestie e abusi ai danni dell’apprendista 16enne: condannato parrucchiere

Molestie e abusi ai danni dell’apprendista 16enne: condannato parrucchiere

L’uomo dovrà scontare 7 anni per violenza sessuale e dovrà pagare alla famiglia della vittima una somma pari a 8mila euro


SALERNITANO – Molestie e abusi ai danni dell’apprendista 16enne: condannato parrucchiere.

L’episodio ha avuto luogo a Bellizzi, nel salernitano. Un parrucchiere dopo essere stato accusato di aver commesso violenza ai danni di una sua apprendista 16enne, è stato condannato dal tribunale di Salerno alle pene accessorie dell’interdizione dai pubblici uffici e da qualsiasi istituzione frequentata da minori, al risarcimento dei danni nei confronti della ragazza e della famiglia per un somma pari ad 8mila euro e a 7 anni di carcere per violenza sessuale.

L’episodio in questione, sarebbe avvenuto nell’attività del condannato nell’anno 2014, proprio quando la giovane vittima aveva compiuto da poco 16 anni. La ragazza lavorava come apprendista per imparare il mestiere e proprio durante le ore di tirocinio, si sarebbe consumata la violenza.

La vittima ha, infatti,  spiegato che l’uomo non perdeva occasione per starle vicino, e questi atteggiamenti si facevano sempre più espliciti negli attimi in cui non vi erano clienti. Inizialmente, stando al racconto della ragazza, il parrucchiere le faceva diversi complimenti sempre più insistenti col passare dei giorni. Una sera, però, al momento della chiusura, l’uomo avrebbe abusato di lei.

A queste accuse, il parrucchiere si è sempre difeso  affermando di essere estraneo ai fatti e dicendo che le accuse mosse nei suoi confronti erano frutto dell’immaginazione della ragazza che voleva in realtà nascondere ai genitori di aver avuto rapporti intimi con il fidanzato dell’epoca. Nonostante, la difesa, l’uomo è stato giudicato colpevole e quindi condannato.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK