Salvini a Mondragone, i cittadini: “Sciacallo, non ti vogliamo!” Lui: “Siete maleducati!”

Salvini a Mondragone, i cittadini: “Sciacallo, non ti vogliamo!” Lui: “Siete maleducati!”

L’intervento del leader della Lega si è svolto tra insulti e lanci di oggetti. Altri 23 positivi nel comune casertano


MONDRAGONE – “Salvini sciacallo, non ti vogliamo! Cos’hai fatto per la nostra terra? Vieni qui per la sola passerella politica! Sei un infame, al taglio dei parlamentari hai fatto cadere il Governo”. Queste le grida di alcuni dei manifestanti di Mondragone che, in centinaia, si sono radunati nei pressi del piazzale dove è previsto, a momenti, l’intervento del leader della Lega Matteo Salvini in merito al focolaio di Coronavirus.

“Mondragone è città di accoglienza, non è una zona rossa. Ci sono imprenditori onesti, rifiutiamo ogni tipo di razzismo. Non come la Lombardia, rappresentata da Salvini – aggiungono ancora i manifestanti – la cui sanità è solo per i ricchi”.

Salvini non è ancora arrivato nella città del litorale domitio ed è probabile il rischi annullamento, soprattutto per motivi di ordine pubblico. L’inizio dell’intervento del leader della Lega, che domani incontrerà alcuni imprenditori della zona, era previsto per le 18.

Salvini è poi arrivato intorno alle 19:00. Tra insulti e cori ostili, il leader della Lega è riuscito a pronunciare poche frasi, dando dei “maleducati” ai manifestanti.

Intanto, dopo gli screening effettuati dalla Regione Campania, risultano altri 23 casi di Covid proprio a Mondragone.