Salvini risponde a De Luca: “Un poveretto, pensi agli assembramenti”

Salvini risponde a De Luca: “Un poveretto, pensi agli assembramenti”

Il leader della Lega commenta la conferenza-show del governatore campano


NAPOLI – “Un governatore che dice di un altra persona che è un somaro è un poveretto, è lo stesso che durante la pandemia parlò della mia montatura dicendo che era color cacca… Ora parliamo di cose serie non di chi prende uno stipendio senza risolvere i problemi dei suoi cittadini”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini in diretta tv con 7Gold, replica al governatore campano Vincenzo De Luca che lo aveva implicitamente definito “somaro geneticamente puro” per le sue critiche ai festeggiamenti dei tifosi del Napoli.

“Un governatore che non voleva i milanesi, i lombardi, i romani, gli stranieri, penso che dovrebbe stare attento agli assembramenti e che non ci siano problemi di salute”, ha aggiunto Salvini.

“Invece di insultare me o di mancare di rispetto perfino ai morti per virus, il signor De Luca riapra i troppi ospedali che ha chiuso in questi anni, i cittadini lo pagano per questo. L’unico razzismo che emerge è quello del signor De Luca nei confronti dei suoi cittadini, che a decine di migliaia ogni anno sono costretti ad andare a farsi curare e operare in ospedali di altre Regioni (14.000 solo in Lombardia nel 2019), pagando di tasca propria l’incapacità di chi governa. P.S. Da milanista che non vince da anni sono felice per la vittoria del Napoli, per i suoi tifosi e soprattutto per Rino Gattuso!”. Queste invece le dichiarazioni rilasciate dal leader della Lega Matteo Salvini ad Affaritaliani.it, in replica all’attacco arrivato dal Governatore della Campania Vincenzo De Luca dopo i festeggiamenti in strada a Napoli per la vittoria in finale di Coppa Italia della squadra partenopea contro la Juventus.