Sant’Antimo, mazzette all’ufficio tecnico. 43mila euro a casa del responsabile: scatta l’arresto

Sant’Antimo, mazzette all’ufficio tecnico. 43mila euro a casa del responsabile: scatta l’arresto

In manette anche Agostino Russo, uomo del clan Puca che è stato beccato n Svizzera


SANT’ANTIMO – Durante le perquisizioni e i sequestri i Carabinieri del Ros hanno trovato oltre 43mila euro in contanti nell’abitazione del responsabile dell’ ufficio tecnico del Comune di Sant’Antimo, per il quale il gip di Napoli ha disposto il carcere. Il funzionario pubblico risponde di diversi reati tra i quali anche la turbata liberta’ dell’incanti gravati dalle finalita’ mafiose.

La somma in banconote di diverso taglio era stata sistemata in piu’ parti della casa. Uno degli arrestati e’ stato individuati dai militari dell’arma e arrestato a Lucerna, in Svizzera. Si tratta Agostino Russo, ritenuto legato al clan Verde. L’uomo e’ stato bloccato grazie al contributo della Divisione S.I.Re.N.E. del Servizio di Cooperazione Internazionale del Ministero dell’Interno e della Polizia Cantonale di Lucerna, coordinata da quella Federale elvetica.

COMUNICATO STAMPA

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage