Spinge la fidanzata in mare dopo una lite: “Aveva assunto cocaina”

Spinge la fidanzata in mare dopo una lite: “Aveva assunto cocaina”

Intanto migliorano le condizioni fisiche della ragazza. Resta claudicante e bisognosa di cure, ma è ritenuta fuori pericolo


NISIDA – Gennaro Maresca aveva assunto cocaina: è uno dei particolari che emerge dagli esami tossicologici a carico dell’ indagato per il tentato omicidio della sua fidanzata Amanda Tosi. La giovane era stata spinta in mare a Nisida dal fidanzato al culmine di una lite.

L’episodio è accaduto 15 giorni fa a Nisida. Amanda viene spinta in mare dal fidanzato, al culmine di una lite e viene salvata dal coraggioso intervento di un testimone del litigio. E sono proprio le parole messe agli atti da passanti e soccorritori a confermare la brutalità dell’aggressione.

Intanto migliorano le condizioni fisiche della ragazza. Resta claudicante e bisognosa di cure, ma è ritenuta fuori pericolo.

FONTE L’OCCHIO DI NAPOLI